3. Installazione e configurazione

Informazioni generali #

L’installazione di Sweetplace richiede ad un installatore professionista circa una giornata di lavoro (o due mezze giornate) presso l’abitazione del cliente. Non sono necessarie particolari conoscenze o competenze specifiche in ambito domotico e smart-home.

Come installatore devi solo occuparti del tuo lavoro specifico con la modifica di alcune parti dell’impianto elettrico del cliente. Tutta la parte relativa alla domotica e alla configurazione di Sweetplace viene fatta da remoto da nostro personale certificato, con il tuo supporto diretto presso l’abitazione in cui si sta operando.

Il lavoro di installazione si suddivide tipicamente in 2 fasi.

Nella prima fase si procede con il setup della rete Z-Wave e del sistema smart-home. Questa operazione è fatta insieme ad un tecnico Sweetplace certificato che ti supporta da remoto e si occupa di tutte le parti più specifiche.

Nella seconda fase si procede con le modifiche all’impianto elettrico (generalmente sulla parte dell’illuminazione) e con un primo test dei relativi dispositivi smart (dimmer e switch). Queste operazioni sono eseguite direttamente dall’installatore/elettricista di fiducia. Di seguito trovi tutte le informazioni utili per questa parte di lavoro.

Le due fasi di lavoro possono essere organizzate da te insieme al tuo cliente in modo da rispettare esigenze e programmi di entrambe.
E’ possibile unire le due fasi in un’unica giornata, oppure dividerle in due mezze giornate anche a distanza di tempo una dall’altra.

Prima di iniziare le operazioni di installazione vere e proprie, ti consigliamo di rivedere la panoramica completa sui componenti e sull’installazione, che ti mostra tutti i dettagli e le considerazioni da tenere presenti nelle fasi di progettazione e organizzazione di un nuovo impianto smart-home basato su Sweetplace.

Operazioni preliminari #

Per procedere in modo spedito, è necessario controllare che tutto il necessario sia disponibile presso l’abitazione del cliente. Inoltre è sempre bene rivedere con il cliente i dettagli del progetto, per evitare di dover rimediare a sviste mentre ci si trova in fasi avanzate dell’installazione.

Revisione progetto #
              1. Revisiona con il cliente gli obbiettivi del progetto e ogni singolo apparato/luce da rendere smart.
              2. Con la planimetria della casa controlla le varie zone, assicurandoti che le reti wireless (Z-Wave, Wi-Fi e altre reti) abbiano una corretta copertura. Ordina eventuali extender aggiuntivi.
              3. Per la rilevazione della presenza, verifica che un singolo modulo Presence sia sufficiente e, in caso contrario provvedi ad ordinare gli eventuali moduli extra.
                (I moduli Presence aggiuntivi sono necessari per abitazioni di oltre 100 mq. oppure distribuite su più piani, per garantire la copertura di zone come garage, porticati etc.)
                Consultati con un nostro specialista certificato per progettare l’estensione della rete Wi-Fi di Sweetplace.
              4. Controlla che il cliente abbia un router e una connessione Internet attiva presso l’abitazione in cui farai l’installazione di Sweetplace
Verifica componenti #
              1. Accertati con il cliente che tutti i componenti nell’imballo Sweetplace siano disponibili e che non vi siano segni evidenti di manomissione o rottura dovuti a trasporto o consegna. La confezione contiene: 1x Sweetplace (modulo di controllo principale), 1x Presence (modulo rilevazione presenza), 1x Access point Wi-Fi, 1x Dati accesso e QRCode.
                Nel caso risultino danni, il cliente può reimballare il tutto e contattare il nostro supporto per organizzare un reso e sostituzione della merce.
              2. Controlla con il cliente che siano stati ordinati tutti i dispositivi smart necessari. Eventualmente completa l’ordine con i device mancanti. Valutare al momento se eventuali dispositivi mancanti possano o meno bloccare le operazioni di installazione. Ad esempio, se sono presenti solo dimmer ma nessuna presa smart, sarà possibile attivare e configurare solo la parte relativa all’illuminazione, ma non quella degli elettrodomestici.

 

Di seguito uno schema a blocchi con tutti i principali elementi che compongono l’impianto:

Attivazione sistema e dispositivi smart #

In questa fase attiviamo il sistema Sweetplace e i vari dispositivi smart per gestire la casa.

Disimballaggio e avvio sistema (tempo 20min) #

In una situazione ideale, il punto più comodo e funzionale dove collocare i tre componenti del sistema Sweetplace è nella zona del router Wi-Fi di casa, che tipicamente si trova nella sala o nel living.

              1. Colloca i 3 moduli del sistema preferibilmente insieme vicino al router di casa. In alternativa puoi installare i 3 componenti in punti differenti dell’abitazione tenendo presente quanto segue:Sweetplace:  il punto ottimale è una zona centrale dell’abitazione. Una libreria o una mensola del living, accanto al TV o accanto ad un divano sono tutti spazi perfettamente sfruttabili. E’ necessaria una presa di alimentazione.
                Presence: dovrebbe essere collocato nella zona di maggiore permanenza delle persone (generalmente la sala o il living). Il modulo deve rientrare nella portata dell’access point Wi-Fi dedicato del sistema Sweetplace. E’ necessaria una presa di alimentazione vicino al punto di installazione. Se è necessario installare moduli Presence aggiuntivi, oltre alla presa di alimentazione, è necessario verificare che sia presente la copertura della rete Wifi di Sweetplace (fornita dall’access point dedicato). In caso di copertura debole, estendere prima la rete Wi-Fi Sweetplace.
                Access Point: va collocato nelle vicinanze del router Wi-Fi di casa. E’ necessario collegare fisicamente questo access point al router mediante un cavo di rete Ethernet (fornito nella confezione). E’ necessaria una presa di alimentazione.
              2. Colloca l’access point dedicato (quello nella confezione Sweetplace) nelle vicinanze del router di casa. Collega un capo del cavo di rete Ethernet alla porta LAN dell’access point e l’altro capo ad una porta LAN libera del router dell’abitazione. Collega il cavo di alimentazione all’access point e quindi alla presa di corrente elettrica. Verifica che sia acceso che sia visibile una nuova rete Wi-Fi (trovi i dati della rete Wi-Fi nel manuale incluso nella confezione).
              3. Procedi con il disimballaggio del modulo Sweetplace con il suo cavo di alimentazione e sistemalo nella zona stabilita. Avvialo inserendo semplicemente la spina di alimentazione nella presa di corrente.
              4. Procedi con il modulo Presence. Disinballa, collega il cavo di alimentazione e piazzalo nel punto stabilito, qundi accendilo inserendo anche qui la spina di alimentazione nella rispettiva presa di corrente.

I tre moduli Sweetplace, sono preconfigurati e non hanno bisogno di nessuna ulteriore operazione. Una volta accesi e avviati, comunicano già fra loro e accedono alla rete Internet.

Ora che i moduli sono installati e attivi, è possibile procedere con la chiamata al nostro supporto per le verifiche e la configurazione del resto dei dispositivi.

Attivazione rete Z-Wave (tempo 1h 30min) #

Questa fase viene seguita anche dal nostro supporto tecnico che ti affianca nelle operazioni più specifiche che sono comunque semplici e veloci. Il tempo richiesto dipende anche dal numero di dispositivi smart da attivare.

            1. Disimballa e alimenta un primo gruppo di dispositivi Z-Wave (da 3 a 5 dispositivi).
              Ciascun dispositivo può richedere un tipo differente di alimentazione (220V oppure 12/24V). Gli alimentatori eventualmente necessari per i dispositivi in bassa tensione dovrebbero essere già presenti nella fontitura fatta da te presso il cliente.
            2. Installa l’app per la gestione del sistema usando i seguenti links:
#

Android

Companion App on Apple Store

iOS

Attivazione dispositivi smart #

(tempo richiesto 30-40 min)

Fase 2 (cablaggioe  collaudo) #

Completate le fasi di verifica preliminari, è possibile procedere con le operazioni di installazione vere e proprie.
Di seguito per ordine sono specificati tutti passi necessari. Se i prerequisiti sono stati rispettati, il resto del setup si completa in circa 1-2 ore di attività.

Gestione luci

Tabella 1.1

Tipo cablaggio Azionamento Controllo luce Dispositivo smart Z-Wave
interrotta interrutore* on/off https://qubino.com/products/mini-dimmer/
https://qubino.com/products/flush rgbw dimmer/
https://help.aeotec.com/support/solutions/articles/6000162176-nano-dimmer-user-guide-
https://www.fibaro.com/it/products/dimmer-2/
https://www.fibaro.com/it/products/rgbw-controller/
pulsante** on/off + regolabile
deviata interrutore/deviatore* on/off
pulsante** on/off + regolabile
relè passo passo*** pulsante on/off
pulsante on/off + regolabile

* il controllo della luce rimane ti tipo on/off ma è possibile avere regolazione 0-100% tramite comando vocale o da smartphone.
** sostituendo interrutore/deviatore con pulsante, possiamo regolare la luce anche da comando a parete, con comando vocale o smartphone.
*** il relè passo-passo va sostituito con il dimmer smart.

Fare un ìo schema semplice e concreto di cosa cambia da accensione normale/attuale a quella con in mezzo il dimmer…

Poi riportare gli schemi specifici di installazione dei veri device smart

 

Recupero dati di sistema #
Chiamata a supporto Sweetplace #
Verifica connessione remota #
Setup rete Z-Wave #

in questa sezione mettere bene in evidenza che l’installatore deve avere tutti i device zwave riuniti in un unica posizione (abbastanza vicina a Sweetplace). Deve inoltre avere un alimentatore 24V e una presa di corrente 220V in modo da poter accendere ‘a banco’ tutti i device.

Note #

Privacy Preference Center